LA FONDAZIONE SANTA CHIARA

Il Comitato denominato “Fondazione Santa Chiara per lo studio del diritto e dell’economia dell’ambiente”, in breve denominabile semplicemente  “Fondazione Santa Chiara” nasce come evoluzione del già operante “Centro Studi PolieCo”, che in un decennio ha provveduto a raccogliere tra le sue fila docenti universitari, accademici ed esperti promuovendo una non comune attività di documentazione, studio e ricerca a favore dello sviluppo di un diritto internazionale, comunitario e comparato in materia di ambiente.

La “Fondazione Santa Chiara”, in piena autonomia scientifica, si propone ora di proseguire la detta opera e di promuovere quindi lo studio e la ricerca nel settore del diritto dell’ambiente unitamente al settore dell’economia dell’ambiente, allo scopo di favorire ed incrementare la salvaguardia dell’ambiente, che indubbiamente costituisce un bene comune, di rilevanza domestica, comunitaria oltre che internazionale, ravvisandosi in tale salvaguardia lo scopo di utilità e solidarietà sociale da perseguire.

Al fine di veder meglio integrati i propri fini istituzionali la “Fondazione Santa Chiara” ha anche previsto – sulla scorta dell’esperienza acquisita – la costituzione di un Ufficio Studi con membri nominati tra magistrati, docenti e ricercatori universitari, professionisti e studiosi in genere, che per la loro attività, competenza e personalità possano contribuire al raggiungimento delle finalità della Fondazione, con particolare riferimento alla ricerca ed allo studio delle problematiche di diritto ed economia dell’ambiente. Il detto Ufficio Studi – che si configura come un organo consultivo – garantisce la rilevanza e la scientificità dell’azione svolta dalla Fondazione.

 Lo stesso Ufficio Studi – che è coordinato dal Presidente della Fondazione, il quale potrà avvalersi del Segretario (se istituito) della Fondazione stessa - ha il compito di promuovere ed organizzare l’attività di ricerca, di studio e di formazione della Fondazione, cosiccome di promuovere ed organizzare conferenze, giornate di studio, seminari, corsi di formazione; anche le pubblicazioni - sia di volumi unici che di riviste periodiche - rientrano tra i compiti allo stesso assegnati; il detto Ufficio Studi mantiene inoltre contatti con le Università e le istituzioni, sia locali, che nazionali, comunitarie ed internazionali, nonché con società, italiane ed estere, operanti o comunque coinvolte con problematiche ambientali, e promuove infine anche la contribuzione a favore della Fondazione.

Lo statuto